News

Vogliamo i Fratelli di Soledad al concerto del Primo Maggio 2011!

L’ARCI per i Fratelli di Soledad al concerto del Primo Maggio 2011
Questo matrimonio s’ha da fare!

Sostieni la campagna su facebook
http://www.facebook.com/#!/pages/Noi-siam-con-chi-lavora/125611497491463

 

Mentre i Fratelli di Soledad, storica band militante piemontese, festeggia i suoi vent’anni, l’ARCI lancia la promozione della sua Rete ARCI Live attraverso dei testimonial, gruppi ed artisti italiani la cui musica sposa i temi cari all’associazione: i diritti sociali e culturali, l’antirazzismo, la solidarietà. E sono proprio i Fratelli la prima band scelta per accompagnare gli eventi che nell’arco della prossima stagione andranno a costruire l’ARCI Re.A.L. Tour. Non solo: l’ARCI nelle prossime settimane lancerà una campagna stampa e web per sostenere la partecipazione dei Fratelli di Soledad al concertone del Primo Maggio 2011 a Roma.

ARCI Re.A.L.
ARCI Re.A.L. (Rete ARCI di musica Live) nasce con il duplice intento di promuovere la cospicua proposta musicale che ruota attorno all’ARCI e ai suoi circoli e per mettere in evidenza la ricchezza straordinaria del suo “mondo musicale”, per dare modo ai tanti appassionati di musica di intrecciare le loro strade con quelle dei circoli Arci, per sviluppare progetti tra circoli del circuito econdividere esperienze e competenze. I circoli Arci, quelli della rete ARCI Re.A.L. in particolare, rappresentano una straordinaria ricchezza per il “sistema cultura” di questo Paese. Centinaia di luoghi dove migliaia di artisti si mettono alla prova, diventano grandi, vivono la loro esperienza umana ed artistica. Centinaia di “presidi culturali” del territorio. Luoghi veri, appassionati, liberi.

FRATELLI DI SOLEDAD
Hanno festeggiato la scorsa primavera il traguardo numero 20, i Fratelli di Soledad, la band torinese di ska e combat-rock che ritorna in scena dopo un periodo di silenzio con un disco nuovo, Fratelli Senza Paura, e un tour che si è aperto l’8 maggio con un concerto affollatissimo. «Non potevamo sperare di ripartire in un modo migliore con 20 anni di musica sulle spalle – afferma il cantante Bobo Boggio – e la marea di gente al primo concerto del nostro ventennale è stata per noi un’emozione fortissima». In scaletta, oltre ai brani nuovi, il gruppo capitanato da Boggio e dal chitarrista storico Giorgio “Zorro” Silvestri, ripropone infatti vecchi cavalli di battaglia come Fratelli di Soledad (Noi siam con chi lavora, non con chi sta al potere, ci piaccion MalcolmX e le Pantere Nere... ), Gridalo forte (Non voglio un re, un papa, un duce che decida per me...), o Brescia Bologna Ustica (È questo il bel paese, nessuno vuol parlare, silenzio parla Agnese).

di luned́ 8 novembre 2010